Ruolo udienze 13 giugno 2024 dott. Flaim

Si pubblica il ruolo delle udienze del Giudice, dott. Giorgio Flaim.


Ruoli udienze dott. Morandini

Si pubblicano i ruoli delle udienze del dott. Morandini


Congresso Giuridico Forense per l’aggiornamento professionale – Roma, 27 e 28 giugno 2024

Congresso Giuridico Forense
per l’aggiornamento professionale
27 e 28 giugno 2024
Università degli studi di Roma “Sapienza”
Piazzale Aldo Moro 5, Roma

E’ disponibile il programma dell’undicesima edizione del Congresso giuridico per l’aggiornamento professionale che si svolgerà a Roma il 27 e il 28 giugno 2024 presso l’Università “Sapienza”.

Si tratta dell’appuntamento formativo nazionale per gli avvocati organizzato dal Consiglio Nazionale Forense in collaborazione con la Scuola Superiore dell’Avvocatura: un’occasione di formazione per analizzare e approfondire le molteplici sfaccettature del diritto e le sue applicazioni nella professione.

Sarà inviata prossimamente una nuova comunicazione che riporterà le modalità di iscrizione al congresso e alle sessioni di interesse.


Unione Triveneta: Corso Curatore speciale del Minore

Si pubblica locandina del Corso sul curatore speciale del minore organizzato dalla Commissione diritto di famiglia dell’Unione Triveneta.

Il primo incontro è programmato per il 05.06.2024.


5×1000 a sostegno di UniTrento

Si pubblica comunicazione pervenuta dall’Ufficio Fundraising dell’Università di Trento circa la possibilità di donare il 5X1000 all’Università, nonché, per i partecipanti al Trento Running Festival del 6 ottobre prossimo, di donare 5 euro a sostegno del progetto per la costruzione del primo Clinical Trial Center in Trentino.


Solidarietà avvocati tunisini

Si pubblica lettera di solidarietà agli Avvocati Tunisini.


Corso di formazione e aggiornamento professionale: “I giudizi di separazione e divorzio dopo la riforma Cartabia, le prime applicazioni e i correttivi”

Si pubblica locandina del Corso “I giudizi di separazione e divorzio dopo la riforma Cartabia, le prime applicazioni e i correttivi” che ha inizio il 31.05.2024.

 


XI Congresso Distrettuale Bolzano: Sportello Cassa Forense

Care Colleghe, cari Colleghi,

Vi informiamo che in occasione del Congresso Giuridico Distrettuale di Bolzano che, come sapete, si terrà a fine mese la Cassa Nazionale Forense offre un servizio di consulenza agli iscritti sulla loro posizione previdenziale.

Lo Sportello sarà attivo nelle giornate di venerdì e sabato, su prenotazione, per gli iscritti al Congresso.

I Colleghi interessati dovranno inviare una email alla Consigliera Avv. Lucia Peron (lucia.peron67@gmail.com), indicando una o più preferenze per l’appuntamento (venerdì mattina, venerdì pomeriggio, sabato mattina). Gli appuntamenti verranno assegnati fino ad esaurimento dei posti (circa 30).

Con cordiali saluti

Il Consiglio dell’Ordine


Tribunale Trento: Linee Guida passaggio in giudicato delle sentenze

Care Colleghe, cari Colleghi,

pubblichiamo le Linee Guida del Tribunale con riguardo all’ottenimento del passaggio in giudicato delle sentenze.

Con cordiali saluti.

Il Consiglio dell’Ordine


CODICE DEONTOLOGICO FORENSE – modifica Art. 25-bis

Care Colleghe, cari Colleghi

Vi segnaliamo che nella Gazzetta Ufficiale n. 102 del 3 maggio 2024 è stata pubblicata la modifica al Codice Deontologico Forense in materia di equo compenso (nuovo art. 25 bis), adottata dal Consiglio Nazionale Forense con delibera n. 275 del 23 febbraio 2024. La norma entra in vigore decorsi sessanta giorni dalla sua pubblicazione.

Di seguito il testo pubblicato e, per maggiore utilità, indichiamo anche il link alla relativa pagina della Gazzetta Ufficiale:https://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2024-05-03&atto.codiceRedazionale=24A02220&elenco30giorni=false

 Art. 25-bis – Violazioni delle disposizioni in materia di equo compenso

  1. L’avvocato non può concordare o preventivare un compenso che, ai sensi e per gli effetti delle vigenti disposizioni in materia di equo compenso, non sia giusto, equo e proporzionato alla prestazione professionale richiesta e non sia determinato in applicazione dei parametri forensi vigenti.
  2. Nei casi in cui la convenzione, il contratto, o qualsiasi diversa forma di accordo con il cliente cui si applica la normativa in materia di equo compenso siano predisposti esclusivamente dall’avvocato, questi ha l’obbligo di avvertire, per iscritto, il cliente che il compenso per la prestazione professionale deve rispettare in ogni caso, pena la nullità della pattuizione, i criteri stabiliti dalle disposizioni vigenti in materia.
  3. La violazione del divieto di cui al primo comma comporta l’applicazione della sanzione disciplinare della censura. La violazione dell’obbligo di cui al secondo comma comporta l’applicazione della sanzione disciplinare dell’avvertimento”.

Il Consiglio dell’Ordine


Quota annuale iscrizione 2024

Si ricorda agli Iscritti che non avessero attivato il sistema di pagamento della quota annuale di iscrizione a mezzo RID-SEPA (in proposito, si sollecita tale attivazione) che il termine per detto pagamento scade il 31 marzo 2024.

Si ricorda inoltre che le quote sono:

€ 211,00 per i primi 6 anni di iscrizione (dal 2019);

€ 301,00 per il periodo tra i 6 e i 12 anni di iscrizione (dal 2013 al 2018);

€ 421,00 dopo 12 anni di iscrizione (dal 2012);

€ 421,00 iscrizione Albo Cassazionisti;

€ 421,00 le S.T.A.;

€ 100,00 Praticanti Avvocati.

 

BANCA per il TRENTINO ALTO-ADIGE – Filiale di Trento, Via Santa Croce n. 4

ORDINE AVVOCATI TRENTO

IBAN: IT23Z0830401813000013083461


Codice della Famiglia della Repubblica di Albania tradotto in italiano

Care Colleghe , cari Colleghi,

l’Associazione degli Avvocati Albanesi in Italia ha messo a nostra disposizione copia del Codice della Famiglia della Repubblica di Albania tradotto in lingua italiana, il cui testo è disponibile per la consultazione presso la Biblioteca del Consiglio.

Abbiamo anche ricevuto una copia digitale del Codice, che alleghiamo alla presente.

Segnaliamo che la traduzione è stata curata da alcuni membri della Associazione di madrelingua albanese e cultori della legislazione albanese, che esercitano la professione forense in Italia.


Disdetta Namirial per la fornitura della piattaforma PCT-Nam

Care Colleghe, cari Colleghi,

lo scorso 22 aprile Cassa Forense ha presentato ufficialmente ai referenti informatici degli Ordini la Piattaforma Digitale Unificata dell’Avvocatura (PDUA), un portale web che darà accesso ai vari servizi telematici con particolare riferimento alla consultazione dei registri telematici nell’ambito dei processi telematici civile e penale e all’effettuazione dei depositi, oltre alla gestione delle notifiche a mezzo pec. Saranno inoltre presenti i collegamenti ai portali della giustizia amministrativa e tributaria, al pst per la gestione dei pagamenti telematici e un cloud storage per documenti e anagrafiche.

Tale portale verrà a breve messo a disposizione di tutti gli iscritti a Cassa Forense, a titolo completamente gratuito.

In ragione di ciò e del fatto che si tratta di strumento innovativo che ha raccolto pareri molto favorevoli da parte dei referenti dei COA, i quali lo hanno già testato e utilizzato per consultazioni e depositi, il nostro Ordine, come molti Ordini dell’Unione Triveneta, si è determinato a recedere dal contratto in essere con Namirial per la fornitura della piattaforma PCT-Nam, contratto che scadrà quindi al 31 dicembre 2024 e che sarebbe comunque cessato a fine 2025.

In proposito ricordiamo che il rapporto con Namirial prevedeva un canone a carico dell’Ordine, difficilmente giustificabile a fronte della disponibilità di uno strumento analogo completamente gratuito.

Pertanto, a far data dall’1 gennaio 2025 non sarà più possibile utilizzare la piattaforma PCT-Nam, salva la possibilità per ognuno di stipulare con Namirial un proprio contratto di fornitura e assistenza; a tal proposito, sarà nostra cura chiedere a Namirial di assicurare condizioni di favore ai nostri iscritti.

Con cordiali saluti

Il Consiglio dell’Ordine


Chiusura vecchio portale OPENkat

Si pubblica comunicazione giunta dal Servizio Libro fondiario e Catasto.


MINISTERO UNIVERSITÀ E RICERCA – rilascio provvedimento che dichiara l’equipollenza del titolo di dottore di ricerca estero con il titolo di dottore di ricerca italiano per ottenere il riconoscimento del titolo di avvocato specialista in Italia.

Si pubblica la nota, con il relativo allegato, del 25 marzo 2024 inviata al CNF dal Direttore Generale del Ministero dell’Università e della Ricerca – Direzione generale per l’internazionalizzazione e la comunicazione, in tema di:

– rilascio del provvedimento che dichiara l’equipollenza del titolo di dottore di ricerca estero con il titolo di dottore di ricerca italiano per ottenere il riconoscimento del titolo di avvocato specialista in Italia;

– rilascio del provvedimento di riconoscimento professionale del titolo di dottore di ricerca estero, ai sensi della Direttiva 2005/36/CE, per l’accesso alla professione di ricercatore alle dipendenze delle Università e degli enti di ricerca ed enti di ricerca sanitari pubblici per ottenere il riconoscimento del titolo di avvocato specialista in Italia.


Convocazione Assemblea ordinaria degli Iscritti – 18 aprile 2024 ore 15.00

AVVISO DI CONVOCAZIONE

DELLA ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI ISCRITTI

 

Il Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Trento, vista la delibera assunta dal Consiglio dell’Ordine nella riunione del 25.03.2024,

convoca

l’Assemblea ordinaria degli Iscritti per il giorno 18 aprile 2024 a ore 8.00 presso la Sede dell’Ordine in prima convocazione e per il giorno

 18 aprile 2024 alle ore 15.00

in seconda convocazione, presso l’Aula Magna dell’Oratorio del Duomo, in Trento Via Madruzzo n. 45, per deliberare sul seguente ordine del giorno:

  1. Relazione del Presidente
  2. Relazione del Consigliere Segretario
  3. Relazione del Consigliere Tesoriere, approvazione del bilancio consuntivo 2023 e del bilancio di previsione per il 2024
  4. Relazioni dei Consiglieri Coordinatori delle Commissioni di lavoro del Consiglio
  5. Varie ed eventuali.

Dispone che la presente convocazione sia pubblicata sul sito internet dell’Ordine e comunicata a tutti gli Iscritti a mezzo posta elettronica certificata.

Trento, 28 marzo 2024

 

Il Presidente

Avv. Antonio Angelini

 

 


PIATTAFORMA UNICA NAZIONALE PER IL DEPOSITO DEGLI ACCORDI DI NEGOZIAZIONE ASSISTITA

Care Colleghe, cari Colleghi,

il Consiglio Nazionale Forense ha attivato, il 5 febbraio scorso, la nuova Piattaforma Unica Nazionale che permette agli avvocati di eseguire, con una sola operazione, il deposito a fini statistici (art. 11, D.L. n. 132/2014) degli accordi di negoziazione assistita e, per i soli accordi in materia di famiglia, il deposito finalizzato all’archiviazione e conservazione da parte dei Consiglio dell’Ordine (art. 6, co. 3-ter, D.L. n. 132/2014).

L’utilizzo della nuova piattaforma CNF è importante in quanto mette a disposizione, attraverso l’area personale (accesso con SPID o CNS), la funzione di consultazione degli accordi depositati presso qualsiasi COA, nei quali sia presente un collegamento con l’avvocato che effettua la ricerca (soggetto depositante, difensore, co-difensore, difensore di controparte).

La piattaforma sostituisce il gestionale CNF precedentemente in uso per il deposito degli accordi di negoziazione a fini statistici. Quindi, essa deve ora essere utilizzata per il deposito di tutti gli accordi, compresi quelli in materia di famiglia, i quali non possono più essere trasmessi via pec al Consiglio dell’Ordine.

Per consentire la completezza e la gestione unitaria dell’archivio degli accordi in materia di famiglia, è necessario che gli avvocati che abbiano inviato via pec, dal 28 febbraio 2023, tali accordi al Consiglio dell’Ordine (e che non abbiano già caricato gli stessi accordi nella nuova piattaforma) provvedano al caricamento nella propria area personale della piattaforma CNF, unitamente all’autorizzazione o al nulla osta rilasciato dalla Procura.

Si raccomanda di compilare correttamente e integralmente i dati richiesti in fase di deposito degli accordi e di controllare, prima del caricamento in piattaforma, la completezza e la leggibilità dei documenti.

Ulteriori indicazioni circa il funzionamento della piattaforma e il link di accesso all’area personale sono disponibili al seguente link: https://www.consiglionazionaleforense.it/web/cnf/gestionale-deposito-accordi

 


Notifica atti giudiziari all’INPS– Censimento indirizzi pec INPS presso il Ministero della Giustizia

Si riporta comunicazione a firma Avv. Mirella Mogavero – Coordinatore generale legale INPS.

“Si comunica che, in data 8 marzo 2024, l’Istituto ha provveduto ad iscrivere nel Registro degli Indirizzi di Posta Elettronica Certificata delle Amministrazioni Pubbliche – Registro PP.AA. del Ministero della Giustizia – gli indirizzi PEC di tutte le Direzioni provinciali, Filiali metropolitane e Agenzie territoriali dell’INPS legittimate alla ricezione delle notifiche degli atti giudiziari, come previsto dall’art.16, commi 12 e ss., decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, conv. dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221, successivamente modificato dall’art. 28 del decreto-legge 16 luglio 2020 n. 76, convertito dalla legge 11 settembre 2020 n. 120.

Sono stati quindi iscritti nel registro PP.AA i nuovi indirizzi di posta elettronica certificata degli organi o articolazioni, anche territoriali, dell’INPS presso cui eseguire le comunicazioni o notificazioni per via telematica nel caso in cui sia stabilito presso questi l’obbligo di notifica degli atti introduttivi del giudizio, in relazione a specifiche materie, indirizzi dedicati esclusivamente alla ricezione degli atti giudiziari (es. notifica.attigiudiziari.XXX@postacert.inps.gov.it), come da elenco che si acclude. È stato altresì iscritto l’indirizzo notifica.attigiudiziari.direzionegenerale@postacert.inps.gov.it, dedicato alle notifiche agli Organi presso la Direzione Generale.

La notificazione telematica degli atti in materia civile, penale, amministrativa, contabile e stragiudiziale è, come noto, da considerarsi validamente effettuata, a tutti gli effetti, agli indirizzi PEC registrati e, quanto all’INPS, riportati nell’ elenco allegato, ai sensi dell’articolo 16-ter, comma 1-ter, del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221.

Si rammenta, al riguardo, che, ai sensi dell’art.10 del Decreto-Legge 30 settembre 2005, n. 203, convertito con modificazioni dalla L. 2 dicembre 2005, n. 248   “gli atti introduttivi dei procedimenti giurisdizionali in materia di invalidità civile, cecità civile, sordomutismo, handicap e disabilità, nonché le sentenze ed ogni provvedimento reso in detti giudizi devono essere notificati all’INPS presso le sedi provinciali dell’INPS.”

Come pure è normativamente previsto, ai sensi dell’art.14 D.L. n.669/1996 (convertito, con modificazioni, in legge n.30/1997), che gli atti introduttivi del giudizio di cognizione, gli atti di precetto , gli atti di pignoramento e sequestro,  nonché i pignoramenti mobiliari di cui agli articoli 513 e ss. del codice di procedura civile promossi nei confronti dell’INPS devono essere notificati a pena di nullità presso la struttura territoriale dell’Ente pubblico nella cui circoscrizione risiedono i soggetti privati interessati.

Si precisa che gli indirizzi PEC non riportati nel Registro degli Indirizzi di Posta Elettronica Certificata delle Amministrazioni Pubbliche – Registro PP.AA – del Ministero della Giustizia (es. Direzione.provinciale.XXX@postacert.inps.gov.it, di cui all’indice IPA), restando attivi ma destinati alla ricezione di altre comunicazioni, non sono più efficaci ai fini della rituale notifica degli atti giudiziari.

Ai fini della corretta notificazione degli atti giudiziari si raccomanda, pertanto, l’invio esclusivamente all’indirizzo PEC dedicato (es. notifica.attigiudiziari.NOMESEDE@postacert.inps.gov.it) della struttura amministrativa competente e presso cui sia stabilito l’obbligo di notifica dell’atto, evitando duplicazioni di trasmissioni e plurimi invii che inducono diseconomie di gestione.

Cordiali saluti

Avv. Mirella Mogavero

Coordinatore generale legale”


Segreteria COA: variazione orari di segreteria

Si pubblicano i nuovi orari della Segreteria del Consiglio dell’Ordine:

Lunedì – giovedì: 9.00 – 13.00

Venerdì: chiuso

 


Corte dei Conti: Chiusura Sede di Via Manci n. 8 il 15.03.2024

La Corte dei Conti comunica la chiusura della Sede di Via Manci n.8 -Sezione di Controllo e Sezione Giurisdizionale- per il 15.03.2024.

Si pubblica avviso.


Novità: Accesso a SFERA a due fattori

Care Colleghe, cari Colleghi,

Vi informiamo che dal giorno 14 febbraio 2024 l’accesso all’Area Riservata SFERA sarà consentito tramite l’identificazione a due fattori: oltre all’inserimento delle normali credenziali (nome Utente/password), sarà richiesto anche un codice OTP che verrà inviato, ad ogni accesso, alla casella e-mail presente nella Vostra anagrafica.

Per maggiori dettagli, potete consultare la guida in allegato.

Cordiali saluti,

Il Consiglio dell’Ordine

 

 


Intervento del Presidente del COA all’inaugurazione dell’Anno Giudiziario

Si pubblica l’intervento del Presidente del COA all’inaugurazione dell’Anno Giudiziario 2024 avanti la Corte d’Appello di Trento.


CPO – Giornata mondiale dell’Avvocato in pericolo

La Giornata internazionale degli Avvocati minacciati ricorre il 24 gennaio di ogni anno per ricordare il massacro di Atocha, a Madrid, del 24 gennaio 1977, in cui furono uccisi 5 avvocati esperti di diritto del lavoro, “colpevoli” di aver aiutato le lavoratrici e i lavoratori più poveri e vulnerabili a far valere i propri diritti. Organizzata fin dal 2009 dalla Fondazione omonima in collaborazione con diverse associazioni di avvocati, è nata allo scopo di attirare l’attenzione della società civile e dei poteri pubblici sulle minacce, sulle violenze, e in molti casi, purtroppo, sugli omicidi di Avvocate e Avvocati, in diverse parti del mondo e nei cinque continenti, colpevoli solo di aver esercitato in maniera indipendente ed autonoma la loro professione e di battersi per la difesa dei loro assistiti nel quadro del rispetto dei diritti fondamentali e del giusto processo, così come previsti nelle convenzioni internazionali. Il Cnf è componente fondatore e impegnato da anni nelle azioni portanti dell’Osservatorio, consistenti nel coordinamento dei casi segnalati, nell’offerta di sostegno sul campo e nello svolgimento di iniziative formative.
Le Avvocate e gli Avvocati sono ancora oggi oggetto di persecuzioni, aggressioni e violenze in tutto il mondo, a causa della loro professione e, ogni volta che si toglie ad una persona il diritto di essere assistita dal Legale la si colpisce nei suoi interessi fondamentali: chi non ha la possibilità di far valere i propri diritti, non è un cittadino, ma uno schiavo. In un momento in cui si prospetta la sostituzione di giudici ed avvocati con un algoritmo, le Avvocate e gli Avvocati sono i custodi dei diritti umani fondamentali e delle libertà, i difensori dello Stato di diritto.
La Giornata Internazionale nel 2024 è volta ad approfondire la situazione dell’Avvocatura in Iran, un paese che vede aspramente ostacolato il libero esercizio della professione, particolarmente quando si tratta della difesa e la protezione dei diritti umani, soprattutto delle donne; quest’anno il CNF con la Commissione Pari Opportunità, la Commissione Diritti Umani e la FAI hanno inteso collegare -in “un fil rouge del rispetto che si dipana dal contrasto della violenza di genere alle politiche antidiscriminatorie”- il 25 novembre “Giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne” con quella del 24 gennaio, “Giornata degli Avvocati in pericolo”, nel nome di Nasrin Sotoudeh, l’avvocata iraniana che rappresenta il volto di tutte le donne che lottano per la tutela dei diritti umani di donne e ragazze.
In quest’ottica, la Commissione Pari Opportunità del CNF ha invitato i Comitati Pari Opportunità a celebrare il 24 gennaio, concentrandosi sulle figure di Colleghe/i che siano state/i o siano in pericolo per aver difeso le pari opportunità e i diritti umani: così è nato il video realizzato dai CPO, che verrà pubblicato sul canale YouTube del Consiglio Nazionale Forense a partire dal 22 gennaio.
Con questo video, l’Avvocatura italiana intende dare un contributo all’invito contenuto nella lettera che l’Avvocato turco Selçuk Kozagaçli, detenuto nella prigione di alta sicurezza di Silivri, Istanbul, ha indirizzato alle Colleghe ed ai Colleghi di tutto il mondo che celebrano la Giornata del 24 gennaio: “Non smetteremo mai di lottare come avvocati dei poveri e di coloro che reclamano i loro diritti…Se riusciremo a mantenere una forte rete di lotta comune la nostra professione di avvocati potrà continuare a portare speranza e salvezza alle persone oggi soggette a violenza e coercizione aperta.”
È questo il significato dei valori della dignità della professione forense e della sua funzione sociale, che ogni Avvocata e Avvocato declama nell’impegno solenne per poter esercitare la professione, impegnandosi a difendere sempre con lealtà, onestà e probità la Giustizia e i principi immortali dello Stato di diritto.
L’alto ruolo della Avvocatura che si vuole difendere è stato interpretato nella sua massima espressione, nella nostra storia recente, dal sacrificio di Giorgio Ambrosoli, Serafino Famà, Enzo Fragalà, Fulvio Croce e molti altri, che hanno perso la vita rispondendo senza timore a chi chiama: “Avvocato!”.

https://www.youtube.com/watch?v=f2xamAeUQyE


Rettifica al decreto del Ministro della Giustizia n. 217 del 29 dicembre 2023

Care Colleghe, cari Colleghi,

nella Gazzetta Ufficiale n. 11 dd. 15 gennaio 2024 è stata pubblicata la rettifica al decreto del Ministro della Giustizia n. 217 del 29 dicembre 2023 che aveva erroneamente abrogato l’intero art. 18 del d.m. 44/2011.

Il Ministero della Giustizia ha quindi ripristinato, con le altre regole ivi disciplinate (istanza di visibilità, RdAC completa per le notifiche), le norme che consentono agli avvocati di allegare la procura alle liti al messaggio PEC di notifica ex art. 3-bis, L. 53/1994 e di considerarla “in calce” all’atto notificato.

Con i migliori saluti

Il Consiglio dell’Ordine


Spostamento da CC a VG e modifica codici contenzioso nei procedimenti di famiglia – URGENTE

Care Colleghe e cari Colleghi,

riportiamo di seguito la comunicazione appena pervenuta dal Tribunale (che a sua volta l’ha ricevuta dal Ministero alle ore 13.21) riguardo allo spostamento da CC a VG e conseguente modifica dei codici relativi ai procedimenti in materia di diritto di famiglia.

 

Oggetto: Codici spostati

L’oggetto segnalato fa parte di un elenco di oggetti interessati dalle ultime evolutive richieste dall’amministrazione del DGSIA e applicate alla versione SICID 6.07.03.

In particolare, i seguenti oggetti sono stati spostati da CC a VG e saranno dunque iscrivibili nel registro Volontaria (con rito ZC) e non più nel registro Contenzioso.

(ex 111003)         411671    Separazione consensuale e divorzio congiunto (Cessazione effetti civili)

(ex 111004)         411672    Separazione consensuale e divorzio congiunto (Scioglimento matrimonio)

(ex 111010)         411673    Modifica delle condizioni di separazione (ricorso congiunto)

(ex 111011)         411674    Divorzio congiunto –  Cessazione effetti civili

(ex 111014)         411675    Modifica delle condizioni di divorzio (ricorso congiunto)

(ex 111021)         411676    Divorzio congiunto – Scioglimento matrimonio

(ex 111107)         411677    Regolamentazione dell’esercizio della responsabilita’ genitoriale (ricorso congiunto)

(ex 111109)         411678    Modifica condizioni regolamentaz. esercizio responsabilita’ genitoriale (ricorso congiunto)

(ex 111214)         411679    Fondo patrimoniale (artt. 167 e ss. c.c.)

(ex 111215)         411680    Sostituzione dell’amministratore del patrimonio familiare

(ex 111402)         411681    Stato civile (rettifica del nome e altri atti dello Stato civile)

(ex 111403)         411682    Dichiarazione di assenza o di morte presunta (COLLEGIO)

(ex 111404)         411683    Adozione di maggiorenni

(ex 111501)         411684    Esecutorietà sentenza Sacra Rota nullita di matrimonio (L. 121/85)

(ex 111502)         411685    Accertamento dei requisiti sentenza straniera di divorzio (art. 67 L. 218/95)

(ex 111503)         411686    Esecutorietà sentenza Sacra Rota nullita di matrimonio – domanda congiunta

(ex 111504)         411687    Matrimonio (pubbl.ni matrimoniali ex artt. 93 e ss. cc, nulla osta al matrim.)

(ex 111604)         411688    Istanza per la nomina del curatore speciale del minore

(ex 111999)         411999    Altri istituti di diritto di famiglia (es. mantenimento figli naturali e legitt

(ex 111201)         411705    Fondo solidarietà ex L. 208/2015

 

Con cordiali saluti

Il Consiglio dell’Ordine


TRGA – conferma criteri assegnazione fascicoli

Si pubblica il decreto n.1/2024 a firma del Presidente dott. Fulvio Rocco.


Procura Repubblica Trento – Organizzazione attività processuale udienze predibattimentali ex art. 554 bis c.p.p.

Care Colleghe, cari Colleghi,

pubblichiamo l’Ordine di Servizio n. 2/2024 dd.05.01.2024 del Procuratore della Repubblica, dott. Sandro Raimondi, relativo all’organizzazione dell’attività processuale con riguardo alle udienze predibattimentali ex art. 554 bis c.p.p..

Il Consiglio dell’Ordine


GIPRO “Giovani e professioni” – 1° Bando 2024

Si pubblica il 1° bando per il finanziamento dei progetti da inserire nel 1° POG 2024 e la scheda per la presentazione dell’idea progettuale.

La scheda di presentazione e la lettera motivazionale, completate integralmente, dovranno essere inviate ENTRO IL 16 FEBBRAIO 2024 ore 18.00, via mail in formato pdf a: referente.tecnico@gipro.tn.it

 

 

 

 


D.M. 29 dicembre 2023 n. 217

Care Colleghe, cari Colleghi,

in allegato trovate il D.M. 21 febbraio 2011 n. 44 (Regolamento concernente le regole tecniche per l’adozione, nel processo civile e nel processo penale, delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione) con il confronto tra il testo vecchio e il testo nuovo a seguito delle modifiche di cui al D.M. 29 dicembre 2023 n. 217, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 30 dicembre 2023 e che entrerà in vigore il prossimo 14 gennaio.

Buon Anno a tutti!

Il Consiglio dell’Ordine


Iniziativa UniTn in tema di strumenti della giustizia consensuale

Care Colleghe, cari Colleghi,

si segnala l’iniziativa formativa promossa anche dalla Facoltà di Giurisprudenza di Trento (prof.ssa Silvana Dalla Bontà) in tema di strumenti della giustizia consensuale.

Si tratta di un corso biennale organizzato dalla Scuola di Alta Formazione di U.N.A.M. (Unione Nazionale Avvocati per la Mediazione) per Avvocati che assistono le parti in mediazione e negoziazione.

Buon Anno a tutti Voi e ai Vostri Cari!

Il Consiglio dell’Ordine


UEPE: nuovi recapiti digitali

Care Colleghe, cari Colleghi,

Vi comunichiamo che, come da nota allegata, la casella PEC uepe.trento@giustiziacert.it non è più attiva e che la corrispondenza con l’UEPE può avvenire solo tramite i seguenti indirizzi:

PEC prot.uepe.trento@giustiziacert.it – PEO uepe.trento@giustizia.it.

Un cordiale saluto

Il Consiglio dell’Ordine


Evento di Formazione “Linguaggio e ragionamento giuridico” (DSG, Verona, 1° e 15 dicembre 2023

Si pubblicano presentazione e locandine relative al Corso di Formazione “Linguaggio e ragionamento giuridico”, che si svolgerà i prossimi 1° e 15 dicembre 2023.

La partecipazione è ammessa anche da remoto.


Giornate di formazione Deontologica 17 e 18 novembre 2023: La deontologia dell’Avvocato: ieri, oggi e domani

Si pubblica programma delle Giornate di Formazione Deontologica organizzate dalla Fondazione Benvenuti, con il patrocinio anche dell’Unione Triveneta dei Consigli dell’Ordine, che si terranno i prossimi 17 e 18 novembre 2023 a Venezia.


Lavori di manutenzione ascensori Palazzo di Giustizia

Si pubblica comunicazione giunta dalla Segreteria Tecnica della Corte d’Appello di Trento in merito alla inagibilità, per circa 3 settimane, dell’ascensore principale del Palazzo di Giustizia.


Giornata europea della Giustizia Civile 28 ottobre 2023 – Palazzo di Giustizia Trento – Aula Assise

Gentili Iscritti,

in allegato la locandina del Convegno “Giornata Europea della Giustizia Civile – LE NUOVE FRONTIERE DELLA GIUSTIZIA CIVILE”  in programma il prossimo 28 ottobre presso l’Aula della Corte d’Assise del Palazzo di Giustizia di Trento.

Cordiali saluti.


Ritiro fascicoli Corte d’Appello Trento 5 e 9 ottobre 2023 – Via Maccani n.150

Care Colleghe, cari Colleghi,

con riguardo al ritiro dei fascicoli di parte relativi a cause avanti la Corte d’Appello Vi comunico che è possibile accedere all’archivio non solo domani 5 ottobre ma anche lunedì 9 ottobre, sempre dalle ore 9.00 alle ore 17.00.

In allegato trovate le indicazioni per arrivare al magazzino di via Maccani dove i fascicoli sono depositati.

Con cordiali saluti

Il Presidente

Antonio Angelini

 


UNEP – Criticità organico. Richiesta riduzione temporanea orario di sportello.

Si pubblica comunicazione a firma della Presidente della Corte reggente dottoressa Anna Maria Creazzo.


Bando esame di abilitazione all’esercizio della professione forense – sessione 2023

Si comunica che è stato pubblicato il bando per l’esame di avvocato – sessione 2023.

 


Date per ritiro fascicoli di parte Corte d’Appello Trento presso Archivio di Stato

Care Colleghe, cari Colleghi,

Vi comunico che l’accesso all’Archivio di Stato sito a Trento in via Maestri del Lavoro n.4 – incrocio via Maccani per il ritiro dei fascicoli di parte potrà avvenire liberamente (cioè senza previo appuntamento) nei giorni 21 settembre e 5 ottobre p.v., dalle ore 09.00 alle ore 17.00. In tale orario sarà presente un addetto alla Corte d’Appello.

Diversamente da quanto Vi avevo riferito in precedenza, i fascicoli che non verranno ritirati non andranno al macero, ma rimarranno nel capannone alla mercè di terzi, essendo cessato l’obbligo di custodia da parte degli Uffici a norma dell’art. 2961 co. 1 c.c..

Vi ringrazio nuovamente per la collaborazione.

Con cordiali saluti,

Il Presidente

Antonio Angelini

 


X Congresso Giuridico Distrettuale – Trento – 28, 29 e 30 settembre 2023

Care Colleghe, cari Colleghi,

abbiamo il piacere di comunicarVi che sono aperte le iscrizioni al X Congresso Giuridico Distrettuale che, come da comunicazione già presente sul sito, si terrà a Trento nelle giornate del 28, 29 e 30 settembre 2023.

Locandina dell’evento con il programma di tutte le sessioni con i relatori è reperibile al seguente link: XCongresso Distrettuale manifesto1B04_09_2023.cdr (sferabit.com)

Per ciascuna sessione verranno riconosciuti i seguenti crediti formativi:

Giovedì 28.09.2023

Lectio magistralis e spettacolo teatrale (dalle ore 15.00 alle ore 19.00): n. 5 crediti formativi di cui n. 3 in materia obbligatoria

REGISTRAZIONI A PARTIRE DALLE 14:00

Venerdì 29.09.2023

  • per l’intera sessione mattutina (dalle ore 9.00 alle ore 13.00): n. 5 crediti formativi in materia non obbligatoria
  • per l’intera sessione pomeridiana (dalle ore 15.00 alle ore 19.00): n. 5 crediti formativi in materia non obbligatoria

Sabato 30.09.2023

  • per l’intera sessione mattutina presso la Filarmonica (dalle ore 9.00 alle ore 13.00): n. 5 crediti formativi in materia non obbligatoria
  • per l’intera sessione mattutina presso ITAS Forum (dalle ore 9.00 alle ore 13.00): n. 5 crediti formativi di cui n. 2 in materia obbligatoria
  • per l’intera sessione mattutina presso la Facoltà di Giurisprudenza (dalle ore 9.00 alle ore 13.00): n. 5 crediti formativi di cui n. 3 in materia obbligatoria.

Per iscriversi è necessario prenotare su FormaSfera, previo accesso alla propria area riservata, la partecipazione alle singole sessioni di interesse. Dopodiché, per perfezionare l’iscrizione, vanno inviati via email all’indirizzo formazione@ordineavvocatitrento.it i seguenti documenti:

  1. copia della contabile bancaria di avvenuto pagamento della quota di iscrizione (euro 100,00 per gli Avvocati –  euro 50,00 per i Praticanti) sul seguente conto corrente intestato a Ordine Avvocati Trento – Congresso Giuridico 2023: IT40P0306909606100000198290 – INTESASANPAOLO);
  2. comunicazione dei dati ai fini dell’emissione del relativo documento fiscale;
  3. copia compilata e sottoscritta dell’informativa privacy e della liberatoria alla stessa allegata, reperibile al seguente link: https://www.ordineavvocatitrento.it/ordine-avvocati/privacy/ (file per UDITORI). Si ricorda l’importanza di barrare le caselle riportate nella liberatoria, in base alle proprie scelte personali.

Vi aspettiamo numerosi!

Il Consiglio dell’Ordine


TRGA – Formulazione delle istanze cautelari di cui all’art.56 c.p.a.

Si pubblica nota dd.17.08.2023 a firma del Presidente del TRGA dottor Fulvio Rocco.


OMF – nuove modalità deposito domande e avvio delle notifiche in proprio da parte dell’O.M.F.

Care Colleghe, cari Colleghi,

come noto, la riforma Cartabia in tema di mediazione ha previsto, fra i molteplici profili sostanziali e processuali innovativi, anche quello dell’obbligatorietà della notifica delle domande di mediazione in capo all’Organismo di Mediazione.

La necessità di avviare il servizio di notifica in proprio impone al nostro Organismo un ripensamento delle modalità di presentazione delle domande di mediazione.

Vi chiediamo in particolare di presentare, a partire dal prossimo mese di settembre, le domande di mediazione esclusivamente a mezzo dell’apposito modello-form Sfera on-line disponibile sulla Vostra area riservata di Sfera.

Oltre alla copia della contabile bancaria di avvenuto pagamento delle spese di avvio del procedimento, alla domanda così depositata, andrà allegata copia di una contabile bancaria distinta di avvenuto pagamento delle spese di notifica cartacee, così quantificate forfettariamente:

  • € 12,00 (dodici/00) per ogni notifica da effettuare in Italia
  • € 24,00 (ventiquattro/00) per ogni notifica da eseguirsi all’estero
  • mentre le notifiche a mezzo PEC non comporteranno spese a carico di chi presenta la domanda.

L’istante dovrà inoltre specificare esattamente residenze anagrafiche, domicili, sedi ed eventuali indirizzi PEC dei soggetti da convocare, non essendo sostenibile per l’O.M.F. svolgere ricerche anagrafiche.

Eventuali “chiamate di terzo”, intese come convocazione di soggetti diversi rispetto agli iniziali istanti ed istanziati, dovranno essere eseguite dalla parte richiedente, così come eventuali notifiche per pubblici proclami ex art. 150 c.p.c..

Si ricorda che ove vi siano termini di decadenza o prescrizione da rispettare (vedi, ad esempio, in materia condominiale) le domande di mediazione possono, come previsto dalla legge, essere notificate anche dalla parte interessata e, comunque, depositate almeno dieci giorni prima rispetto all’eventuale termine.

Confidando nella Vostra collaborazione, Vi informiamo che le domande che verranno depositate nel mese di agosto potranno essere evase solo dopo la riapertura della segreteria, che resterà chiusa dal 03.08.2023 al 25.08.2023.

Il Consiglio dell’Ordine


Unione Triveneta – Premio “Avv. Antonio Rosa”

L’Unione Triveneta bandisce il Premio intitolato all’avvocato Antonio Francesco Rosa nell’intento di ricordare la figura umana e professionale del Collega e, al contempo, di stimolare l’accrescimento professionale e l’approfondimento di temi giuridici da parte dei giovani Colleghi e Colleghe.

Sono ammessi a partecipare al concorso gli Iscritti, all’Albo o al Registro, di età inferiore ad anni 38 alla data di scadenza per la presentazione dell’elaborato.

Il tema di quest’anno, proposto dalla Vicepresidente Anna Pase, ha ad oggetto l’intelligenza artificiale, declinata nella nostra professione.

 


UNAM (Unione Nazionale Avvocati per la Mediazione) – sezione locale di Trento

Si pubblica comunicazione giunta da UNAM, l’Unione dei professionisti del mondo Forense che promuovono la giustizia consensuale attraverso metodi di risoluzione del conflitto alternativi alla lite.


UNEP – riduzione orario apertura al pubblico dello sportello nel periodo 03.07.2023 al 31.08.2023

Si pubblica il decreto n.38/2023 della Presidente della Corte d’Appello, in merito alla riduzione temporanea dell’orario di apertura al pubblico dello sportello dell’Ufficio NEP di Trento.

 


CNF – Indice Nazionale dei Domicili Digitali INAD

Si pubblica comunicazione del CNF in merito all’attivazione online dell’INAD


SCACCO D’ATTO 2023 – VII Edizione Trento (29/30 giugno e 1 luglio 2023)

Si pubblicano nota di presentazione e locandina del Torneo di Retorica Forense “Scacco d’Atto”, che quest’anno si svolgerà a Trento nei giorni 29-30 giugno e 1° luglio.


Tribunale Trento: Ricerca telematica beni pignorati ex art.492-bis c.p.c. come riformulato dalla riforma Cartabia

Si pubblicano Ordine di servizio a firma del Presidente del Tribunale e Circolare del Ministero della Giustizia.


Depositi telematici Uffici del Giudice di Pace

Care Colleghe, cari Colleghi,

l’ultimo aggiornamento della Consolle Avvocato consente ora i depositi telematici presso le cancellerie civili dei Giudici di Pace del Trentino – Alto Adige.

Vi invitiamo a testare la procedura, con l’avvertenza che sino al 30 giugno l’unico deposito valido rimane quello cartaceo.

Quindi, sino al 30 giugno consigliamo il doppio deposito, cartaceo e telematico, con validità appunto solo del primo, mentre dopo il 30 giugno i depositi potranno avvenire solo in telematico.

Buon lavoro a tutti

Il Consiglio dell’Ordine


Corso ex art.179-ter disp. att. c.p.c.

Sono aperte le iscrizioni al Corso per l’abilitazione ex art. 179-ter disp. att. cpc., organizzato dall’Unione Triveneta dei Consigli dell’Ordine, che si terrà dal 29 giugno al 14 luglio 2023.

Le lezioni, tenute online dai Relatori, prevedono la presenza in aula dei partecipanti.

Per Trento è stata individuata l’Aula B della Facoltà di Giurisprudenza.

Il Corso è gratuito ed è possibile iscriversi a mezzo FormaSfera.

Al Consiglio dell’Ordine spetta il controllo delle presenze, la somministrazione e correzione del test finale, nonché il rilascio degli attestati di avvenuto superamento della prova.

Il Corso, valido anche ai fini della formazione professionale continua, è accreditato dall’Unione Triveneta con il riconoscimento di n.20 crediti formativi.

Si allegano programma e regolamento del Corso.


Delibera del COA dd.22.05.2023 su Linee guida liquidazione indennità AdS 17.04.2023

Si pubblica delibera assunta dal Consiglio dell’Ordine il 22.05.2023 e trasmessa al Presidente del Tribunale.


Obblighi formativi e comunicativi

Care Colleghe, cari Colleghi,

ricordo che anche per l’anno solare in corso ciascun iscritto adempie l’obbligo formativo di cui all’art. 11 Legge n. 247/2012 mediante il conseguimento di minimo 15 crediti formativi, di cui almeno 3 nelle materie obbligatorie di ordinamento e previdenza forensi e deontologia ed etica professionale.

Viste le varie richieste di chiarimenti pervenute, segnalo che anche l’anno 2023 non viene conteggiato ai fini del triennio formativo di cui al comma 3 dell’art. 12 del Regolamento CNF 6 del 16 luglio 2014 e ss. mm e che non è prevista la possibilità, nella Delibera n. 716 assunta dal CNF nella seduta del 16.12.2022, di compensare l’obbligo formativo 2023 di cui sopra con crediti formativi conseguiti in esubero negli anni antecedenti.

Colgo l’occasione per ricordare, altresì, l’obbligo di comunicare al Consiglio dell’Ordine gli estremi della propria polizza assicurativa per la responsabilità professionale.

La comunicazione all’Ordine dovrà avvenire esclusivamente mediante caricamento diretto, da parte di ciascun iscritto, nella propria area personale su Sfera (Anagrafica > Richiesta variazione dati > Polizze assicurative).

Invito chi non l’avesse ancora fatto a caricare i dati della polizza, ovvero a curarne, con le medesime modalità di inserimento, l’aggiornamento, nel caso in cui i dati in precedenza inseriti non fossero più attuali.

Un cordiale saluto,

Il Segretario

Teresa Gentilini


Tribunale di Trento – Delegati alle vendite ex art.179-ter c.p.c- verbale Comitato 03.05.2023

Si pubblica il verbale della riunione del 3 maggio 2023 del Comitato per la predisposizione dell’elenco dei professionisti che provvedono alle operazioni di vendita previsto dall’art. 179-ter disp. att. c.p.c.


Tribunale per i Minorenni – Liquidazione compensi ai difensori e ammissione al P.S.S.

Si pubblica la comunicazione d.d. 16.05.2023 del Presidente del Tribunale per i Minorenni Dottor Giuseppe Spadaro, il quale fa presente come in numerosi fascicoli non è possibile procedere alla liquidazione dei compensi, ai difensori di soggetti ammessi al P.S.S., per mancanza della documentazione fiscale.


Linee guida per la liquidazione dell’equa indennità agli Amministratori di Sostegno

Si pubblicano le “Linee guida per la liquidazione dell’equa indennità agli Amministratori di Sostegno” citate in recenti provvedimenti del Tribunale di Trento, trasmesse al Consiglio dell’Ordine in data 10 maggio 2023.


CNF – Linee Guida per la Formazione specialistica degli avvocati

Si pubblicano le linee generali per la definizione di programmi dei corsi di formazione specialistica degli Avvocati.


Manifestazione di interesse D.P. INAIL di Trento

Si comunica agli Iscritti che l’INAIL, Direzione provinciale di Trento, ha pubblicato sul sito dell’Istituto un Avviso pubblico per la manifestazione di interesse per la costituzione di un elenco di avvocati cui affidare incarichi di incarichi di sostituzione in udienza presso gli uffici giudiziari dei Circondari dei Tribunali di Trento e Rovereto e presso la Corte di Appello di Trento. La costituzione di tale elenco risponde all’esigenza di assicurare la piena operatività dell’Avvocatura provinciale INAIL di Trento in situazioni di indisponibilità dell’unico legale incardinato presso la struttura.

L’Avviso, i cui contenuti sono stati definiti su base nazionale, è reperibile al seguente link:

https://www.inail.it/cs/internet/istituto/amministrazione-trasparente/consulenti-e-collaboratori/selezioni-comparative/selezione-comparativa-avv-sost-udienza-trento-23.html

Il termine per la presentazione delle domande è fissato al 5 maggio 2023.

 


Dottoressa Fulvia Todisco: bozza certificato ereditario

Care Colleghe, cari Colleghi,

in allegato trovate la richiesta pervenuta al Consiglio dell’Ordine dal GOP dott.ssa Fulvia Todisco al fine di consentire una più celere trattazione dei procedimenti per il rilascio di certificato di eredità alla medesima assegnati.

Cordiali saluti,

Il Presidente

Antonio Angelini


Bilancio COA consuntivo 2022 e preventivo 2023 e relazione del Tesoriere

Si pubblica relazione del Tesoriere sul bilancio consuntivo 2022 e preventivo 2023 nonché relazione del Revisore dei conti.