Misure urgenti Cassa Forense

11 Marzo 2020

Si comunica che Cassa Forense, considerata la situazione eccezionale venutasi a creare a seguito dell’emergenza sanitaria conseguente all’epidemia da COVID-19, ha disposto la sospensione dei termini di tutti i versamenti e adempimenti previdenziali fino al 30 settembre 2020 per tutti gli iscritti: non solo le rate dei contributi  minimi febbraio-aprile- giugno-settembre, il cui pagamento entro  il 30 settembre non ha mai comportato l'applicazione di interessi o sanzioni, ma anche la prima rata in autoliquidazione (30 luglio) ed eventuali scadenze infra annuali come quelle relative a riscatti, retrodatazioni, sanzionatori.


In ragione dell'evolversi dell'epidemia e della sua durata, come precisato dal Presidente, nell'ambito del quadro normativo vigente e delle risorse disponibili, saranno valutati gli ulteriori provvedimenti da adottare a sostegno della categoria.


link