PCT – nam

19 Gennaio 2024

Care Colleghe, cari Colleghi,

come noto il Consiglio dell’Ordine mette a disposizione di tutti gli iscritti la piattaforma web PCT-nam per la redazione degli atti e il loro deposito presso i registri del processo civile telematico. La piattaforma è in continua evoluzione e ne caldeggiamo l’utilizzo, anche alla luce della sostanziale gratuità, da parte di tutti gli iscritti.

Alla data attuale l’accesso alla piattaforma è possibile sia attraverso credenziali predefinite (questa modalità era l’unica possibile, sino a poco tempo fa) che tramite l’iscrizione al Punto di Accesso (PDA) attivato da Namirial.

Tutti gli utilizzatori dell’applicativo PCT-nam sono invitati a procedere alla registrazione presso il PDA, visto che l’iscrizione permetterà l’accesso tramite le credenziali CNS presenti nei certificati contenuti nella chiavetta di cui tutti siete in possesso e che tale modalità di accesso diventerà l’unica possibile per accedere all’applicativo a partire dal 5 febbraio prossimo.

Segnaliamo che l’accesso mediante la modalità PDA non comporterà alcuna interruzione del servizio né alcuna perdita dei dati presenti nell’area dedicata all’utente: anche con la nuova modalità di accesso ogni singolo utente ritroverà all’interno della propria area fascicoli tutte le pratiche e tutti i depositi già creati e/o sincronizzati, così come verranno mantenute le anagrafiche abituali create nel tempo dal singolo utente.

Se da un lato è garantito che non vi sarà alcuna perdita di dati, dall’altro la nuova modalità di accesso all’applicativo PCT-nam consentirà una serie di vantaggi, di seguito illustrati:


  • anzitutto una maggior sicurezza nell’identificazione del soggetto grazie all’autenticazione tramite CNS (o tramite SPID, ove si voglia acquistare tale servizio opzionale);

  • l’abbandono della componente DSigService per la consultazione dei registri di cancelleria e, conseguentemente, una consultazione dei registri più veloce, sicura e stabile;

  • la possibilità di utilizzare il servizio deleghe per consentire a colleghi delegati la visibilità dei propri fascicoli;

  • la disponibilità di alcuni servizi aggiuntivi tra i quali l’accesso mediante SPID (dal costo di € 5 l’anno) e monitoraggio dei fascicoli, servizio che permette di ricevere quotidianamente l’aggiornamento rispetto a tutti i provvedimenti, comunicazioni e atti di parte caricati sui propri fascicoli (il canone di tale servizio è di € 24 all’anno).


Ricordando dunque la necessità di procedere a una prima registrazione presso il punto di accesso, possibilmente con anticipo rispetto al 5 febbraio 2024, troverete al seguente link il manuale per la registrazione e il primo accesso al PDA.

Ricordiamo che è sempre attivo il servizio di assistenza fornito da MAAT raggiungibile, previa registrazione, tramite il seguente collegamento https://apps.legalpaperless.it/tickets/create, che è a disposizione degli iscritti per qualunque necessità, compresi eventuali problemi con il primo accesso.

Cordiali saluti e buon lavoro.